Mar. Ott 20th, 2020

Pallavolo: Davide Marra “Città di Castello? al cuore non si comanda”

“Torno in una delle società che amo di più. Il mio percorso sportivo è partito da Città di Castello, società a cui devo tanto, per questo motivo ho deciso di dare un contributo, che spero sia importante, per il rilancio del volley biancorosso. Mi sento a tutti gli effetti ancora un giocatore professionista, anche se essendo laureto in scienze motorie, dedicherò parte del mio tempo anche alla preparazione fisica dei ragazzi che fanno parte del roster. Con coach Bartolini ho un rapporto di sincera amicizia e profonda stima, è un tecnico di livello e sono convinto che farà bene. Quella che ci attende una stagione complicata, in tutti i sensi, la pandemia ha stravolto il nostro modo di lavorare non ci sono ceretzze, sono sincero, lavoriamo con tabelle giornaliere perchè è impossibile, viste le condizioni, pensare ad una programmazione che vada oltre detto questo, dovremo gioco forza anche aumentare carichi ed intensità, in previsione della ripartenza dei campionati, che salvo sorprese che nessuno si augura sarà nei primi giorni di novembre”

Pallavolo: Davide Marra "Città di Castello? al cuore non si comanda"

"Torno in una delle società che amo di più. Il mio percorso sportivo è partito da Città di Castello, società a cui devo tanto, per questo motivo ho deciso di dare un contibuto, che spero sia importante, per il rilancio del volley biancorosso. Mi sento a tutti gli effetti ancora un giocatore professionista, anche se essendo laureto in scienze motorie, dedichero parte del mio tempo anche alla preparazione fisica dei ragazzi che fanno parte del rooster. Con coach Bartoni ho un rapporto di sincera amicizia e profonda stima, è un tecnico di livello e sono convinto che farà bene. Quella che ci attende una stagione complicata, in tutti i sensi, la pandemia ha stravolto il nostro modo di lavorare non ci sono ceretzze, sono sincero, lavoriamo con tabelle giornaliere perchè è impossibile, viste le condizioni, pensare ad una programmazione che vada oltre detto questo, dovremo gioco forza anche aumentare carichi ed intensità, in previsione della ripartenza dei campionati, che salvo sorprese che nessuno si augura sarà nei primi giorni di novembre"

Pubblicato da Primo Piano Notizie su Martedì 8 settembre 2020

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *