Gio. Ott 22nd, 2020

Covid 19: Bacchetta “nuovo positivo a Città di Castello, in isolamento a villa Muzi. I casi ora sono 13, occorre massima attenzione”


“Oggi abbiamo un nuovo positivo, un signore di origine extracomunitaria residente nella zona sud del nostro territorio comunale, che si trova in isolamento presso villa Muzi”. E’ la dichiarazione del sindaco, che aggiorna a 13 il numero delle persone ufficialmente positive al Covid-19 a Città di Castello, “una cifra – sottolinea – che è contenuta e speriamo possa essere attenuata da notizie che nei prossimi giorni auspichiamo di poter ufficializzare sulla guarigione dei positivi di più vecchia data, che ci risulta abbiano già avuto i primi tamponi negativi e attendano la conferma della negatività anche del secondo test”. “La situazione va monitorata attentamente perché i segnali nazionali sono quelli di una ripresa dell’espansione dei contagi, meno cruenta di quella vissuta nei mesi di marzo e aprile, ma comunque sempre insidiosa – osserva il primo cittadino – perché colpisce fasce d’età diverse rispetto all’inizio, con molti giovani positivi, e perché la ripresa della vita sociale e delle scuole determina una percentuale di ipotetici rischi superiore rispetto al periodo del lockdown”. In questo contesto il sindaco rimarca che “all’interno delle scuole si stanno seguendo tutte le prescrizioni del caso, anche se ovviamente ci sono inevitabili rischi di contatti e contagi legati alla presenza di un numero consistente di persone, ma, sia i dirigenti scolastici, che il resto del personale, si stanno comportando molto bene, tentando di assicurare il più possibile le prescrizioni imposte a livello governativo”. “C’è il problema piuttosto serio del trasporto scolastico – osserva il primo cittadino – per questo, come abbiamo già accennato, contatteremo l’amministratore di Busitalia, perché da vari segnali e indicazioni che ci giungono riteniamo ci sia la necessità reale, stringente e importante, di aumentare il numero di mezzi pubblici per consentire ai ragazzi di viaggiare in sicurezza”. “Tutti gli accorgimenti diventano necessari e indispensabili per fare in modo di non andare incontro a nuove criticità, che sarebbero estremamente preoccupanti e pericolose per l’economia e per la nostra vita quotidiana”, evidenzia il sindaco, nel sostenere come “una crescita dei contagi, una recrudescenza della gravità del Covid-19, potrebbe determinare fatti assolutamente imponderabili e da sventare in ogni modo”. “Se riusciamo a mantenere le positività su percentuali molto basse e se si rispettano le prescrizioni, la situazione generale potrà rimanere sotto controllo ed è la cosa più importante – conclude il sindaco – per cui teniamo alta la guardia, usiamo la massima attenzione, nella consapevolezza che il virus ancora circola e dobbiamo rispettare le indicazioni nell’interesse di tutti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *